Venerdì 15 gennaio, alle ore 16.00, nella Sala del Consiglio Comunale, si terrà la cerimonia di premiazione della VIII edizione del “Premio di vetro Elca Ruzzier” della Commissione Pari opportunità del Comune di Trieste, presieduta dalla Presidente PO, Ornella Urpis e alla presenza della Vicesindaca con delega alle Pari Opportunità Fabiana Martini e autorità cittadine.
Quest’anno il premio sarà assegnato a Marcella Skabar, Commendatore della Repubblica per meriti sportivi e Stella d’Oro al merito sportivo del CONI. Una carriera all’insegna dello sport, e non solo, costellata da numerosi successi: atleta Azzurra nell’atletica – lanci del giavellotto e del disco – campionessa italiana e primatista italiana nel giavellotto; dal 1973 è impegnata nel volontariato quale dirigente sportiva. Nel 1972 ha aperto l’entrata delle donne al Panathlon Club di Trieste, di cui è stata Segretario per 8 anni e Presidente del Club per il biennio 1989-90, nonchè Governatore del I° Distretto Triveneto nel 1991-1994 (prima donna Governatore eletta negli organi internazionali). Dal 1987 ad oggi è Presidente dell’Associazione Nazionale Atleti Azzurri d’Italia di Trieste. Inoltre, è stata consigliere nazionale della stessa Associazione per 2 quadrienni olimpici.
Nel 1988 ha pubblicato il 1° Annuario sugli Atleti Azzurri di Trieste, primo assoluto in tutta Italia.  Nel biennio 1988-1990 ha curato e condotto per gli Atleti Azzurri 38 trasmissioni televisive dal titolo “Obiettivo Sport”, trasmesse da Teleantenna. Nel biennio di presidenza 1989-90, ha curato e condotto per il Panathlon Club, altre 14 trasmissioni televisive dal titolo “Al servizio dello Sport”.
In qualità di Governatore del I° Distretto del Panathlon International ha fondato 3 Club all’estero: San Pietroburgo, Fiume e Katmandu (l’ultimo con sede distaccata a Mestre).
Negli anni 1988, 1990 e 1995, ha portato al Parlamento Europeo a Strasburgo 3 delegazioni di cinquanta persone (Atleti Azzurri, SGT, Rotary, board del Panathlon International) presentando delle mozioni a favore dello sport; nel 2014 è tornata a Bruxelles assieme a 25 Azzurri, per un’ ulteriore mozione presentata alla Commissione Europea sport e Cultura.
Per tre anni consecutivi ha portato al Museo Olimpico di Losanna gli studenti vincitori del Concorso Letterario del 1° Distretto Triveneto del Panathlon International. Nel 1990, assieme al velista Umberto Wetzl, ha creato e poi allestita (nel 1993) allo Stadio Rocco, la mostra fotografica permanente arricchita da “Videoteca Azzurra”, donandola al Comune.
Nel 1996 ha pubblicato il 2° libro degli Atleti Azzurri “Trieste Azzurra”, assieme al giornalista Ezio Lipott, dedicato al centenario dell’Olimpiade moderna, e contenente oltre alle schede dei soci anche la storia olimpica giuliano-dalmata.
Nel 1998 ha organizzato il 1° Raduno Nazionale degli Atleti Azzurri nel 50° della fondazione con la presenza a Trieste di circa 400 famosi sportivi per tre giorni fitti di eventi.
Nel 2005 ha pubblicato, con Ezio Lipott, il 3° libro “Trieste Azzurra 2004” per celebrare il cinquantenario del ritorno di Trieste all’Italia (ospiti d’onore tutti i Bartoli e il Primo bersagliere giunto in città nel 1954) e quello della fondazione a Trieste dell’ANAAI.
Ha collaborato ancora con Ezio Lipott ai 2 volumi “Atleti Olimpici del Friuli Venezia Giulia” del 2008.
Per tre anni ha indetto il “Concorso Letterario Ezio Lipott” per le scuole superiori. Annualmente premia, assieme al Comune di Trieste, tutti gli Azzurri di tutti gli sport
Ha ricevuto inoltre ulteriori riconoscimenti:  Paul Harris Fellow dal Rotary Trieste Nord per l’attività di volontariato nello sport ; premio “Donnasport” 1994 del Panathlon International a Roma. E’ anche primo socio onorario della Società Velica Barcola Grignano (marzo 2015)

foto